You are here:   HomeINTERVISTE AI CAMPIONIMAX MONTEFORTE, NOBILE “PUROSANGUE”

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 
 

MAX MONTEFORTE, NOBILE “PUROSANGUE”

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Interviste
Pubblicato 09 Aprile 2015

MaxMontefortePurosangue Athletics Club è un progetto nato per volontà di Massimiliano Monteforte e Nico Pannevis, si propone di allenare i piccoli talenti del Kenya e del Mozambico, nonché di dar loro un’istruzione, cure mediche, ovvero di assisterli nella crescita di uomini, portando avanti il forte messaggio del no al doping. Abbiamo incontrato Max al Seminario “Allenare la resistenza” organizzato dalla Scuola dello Sport il 25 marzo scorso e proposto questo questionario/intervista. Ne emerge la figura di un atleta e allenatore, che si è costruito con il sudore sulla fronte e aspira a costruire dei campioni “purosangue” come lui, che non seguano poco edificanti scorciatoie: lo sport, l’atletica in particolare, come maestra di vita!

COGNOME Monteforte

NOME Massimiliano

DATA DI NASCITA 24/03/1972

CATEGORIA Senior

ALTEZZA 1.83

PESO 70

FREQ. CARD. A RIPOSO 40

SOGLIA ANAEROBICA ca 15 km/h

SOCIETÀ Purosangue Athletics Team

SPECIALITÀ 10 km (mezzofondo prolungato)

ALLENATORE negli ultimi anni mi alleno da solo

PROFESSIONE allenatore

STATO CIVILE celibe

Quando hai cominciato a praticare l’atletica leggera? All’età di sei anni, quindi oramai ben 36 anni fa!

Quali motivazioni ti hanno spinto a iniziare? La voglia di mettermi alla prova e di dimostrare il mio valore.

Preferisci allenarti in compagnia o da solo? Di solito preferisco correre da solo. Se però ci sono delle sedute di ripetute, il gruppo è un valore aggiunto da tenere in considerazione.

Cosa pensi quando corri? A quanto è bello e a come sono felice di farlo.

L’allenamento che preferisci. Perché. 10 x 200 m in salita, perché mi permette di dare il massimo fin dall’inizio!

Com’è il tuo allenamento? Negli anni passati mi allenavo anche 10 volte a settimana, negli ultimi 10 anni corro 3 o 4 volte a settimana.

Quante volti ti alleni a settimana? 4 volte a settimana.

Quanti chilometri percorri a settimana? In questo periodo circa 60. Quando correvo per lavoro, arrivavo a correre 180 km a settimana per preparare un 5˙000 m.

Quante gare fai ogni anno? Una ventina.

Il tuo rapporto con l’allenatore. Oggi sono io l’allenatore di me stesso; devo dire di essere abbastanza severo…

Hai un diario in cui annotare programmi, allenamenti, gare, test? Si, annoto tutto e saprò con precisione quando arriverò a correre 100˙000 km, non manca molto!

Il successo che più ti ha gratificato. Tutte le vittorie che ho avuto la fortuna di vincere. L’ebbrezza e la sensazione di vincere una gara ha un sapore del tutto suggestivo…

Quante e quali scarpe possiedi per allenamento e gare? Corro i lunghi con una A3; poi utilizzo scarpe più leggere per le prove ripetute. Da gennaio di quest’anno corro solo con scarpe Adidas.

Come ti alimenti abitualmente? Il più normalmente possibile.

Assumi integratori alimentari? No!

Sai distinguere la vera fame dalla falsa fame? Mi viene da ridere. Passo molto del mio tempo libero in Africa e onestamente li c’è un solo tipo di fame…

In caso di problemi fisici a chi/che cosa ricorri? Al medico di famiglia.

Sai gestire l’ansia pregara? In passato, quando un obiettivo era preparato per mesi, non era facile da gestire. Negli ultimi anni non ho più questo tipo di pensiero, perché non ricerco più l’alta prestazione.

Ti sei mai sottoposto a un esame baropodometrico (indagine che permette di rilevare le pressioni esercitate dai piedi sul suolo sia in stazione eretta (analisi statica) sia durante il cammino (analisi dinamica)? A una valutazione posturale? Si certo, e ho scoperto di non essere assolutamente in asse!

Hai mai effettuato test di valutazione? Quali e con che frequenza? Nessuno.

Leggi libri e riviste di atletica leggera? Quali? Leggo la rivista Correre, X RUN.

Segui trasmissioni televisive su questo sport? Non è che ce ne siano molte…

Quale sito frequenti maggiormente? Consulto spesso il sito www.maratoneta.it

Lo sportivo che preferisci e perché. Alex Zanardi… un mito!

«L’importante non è vincere, ma partecipare con il massimo impegno e al limite delle proprie possibilità» (De Coubertin). Sei d’accordo oppure? Si d’accordo al 100X100.

I tuoi obiettivi sportivi. Correre e stare in salute.

Ti è piaciuto questo questionario/intervista? Si

Alcune note da aggiungere? No.

MIGLIORI PRESTAZIONI IN GARA

 

DISTANZA TEMPO DATA

800 m 1’52”6 1992

10˙000 m 30’30”

1500 m 3’49”9 1994

42,195 km 2h34’

3˙000 sp 9’02”3 1994

88 km 6h57’

5˙000 m 14’25” 2001

Gallerie fotografiche 2018

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

03/03 CorriSperlonga 10km (Sperlonga)

10/03 HUAWEI RomaOstia (Roma)

17/03 18°Trofeo dell'adriatico (VillaRosa di Martinsicuro-TE)

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione