You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. Esperimenti (correre con la musica binaurale)

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 
 

Le opinioni di un runner. Esperimenti (correre con la musica binaurale)

Valutazione attuale:  / 8
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 23 Ottobre 2015

uditoSono in vena di sperimentazioni. Qualche anno fa avevo sentito la notizia circa l’esistenza di droghe uditive, ossia suoni pensati per provocare effetti euforizzanti in chi le ascolta. Così, su due piedi, sembrava la solita leggenda metropolitana. Ma anche la diceria più bizzarra non può non avere alla base un fondo di verità, per quanto microscopico. Peraltro all’interno del Deep Web si trovano davvero in vendita se si dispone di Tor e di un mucchietto di bitcoin.

Accanto al fatto prevale la curiosità. I suoni binaurali hanno “consistenza” scientifica oppure, come ai miei tempi, il pollo di turno ti descriveva, con entusiasmo, gli effetti mirabolanti dell’erba proveniente dai monti del Pollino (invece gli avevano venduto basilico secco, origano e un picogrammo di infimo marocchino tritato con la grattugina della noce moscata).

La tecnologia dei battiti binaurali – che vi semplifico – prende le mosse dalle onde emesse (in continuazione) dal nostro cervello che, a seconda del range di oscillazione hertziana, sono suddivise in onde Delta, Theta, Alpha, Beta e Gamma. Si va dallo stadio di sonno molto profondo, al sonno REM, alla veglia, fino agli stadi di elevata tensione.

L’orecchio umano può udire suoni nell’intervallo che va dai 20 hertz ai 20 kHz ma il cervello può operare anche con onde non udibili. Nel 1939 si è scoperto che se si disaccopiano le frequenze rispetto a ciascun orecchio, all’interno del sistema acustico (ossia nella sua mappatura neurofisiologica), si crea la percezione di una terza frequenza costituita dalla differenza tra le due “udite” singolarmente da ciascun orecchio. In altre parole se l’orecchio sinistro percepisce un suono di 200 Hz e l’orecchio destro, contemporaneamente, un suono di 205 Hz, allora le onde cerebrali, dopo circa 5 minuti, vengono incanalate in una frequenza di 5 Hz.

Le conseguenze sono evidenti. Possiamo generare una frequenza in grado di ottenere gli effetti (positivi o negativi) delle onde generate dal nostro cervello: Beta se volessi favorire l’attenzione e l’attività fisica oppure Alpha se volessi indurre uno stato di rilassamento o di elevata concentrazione (come nella meditazione) o, ancora, Gamma se volessi usare una psicoarma che vi stende attraverso gli auricolari del vostro smartphone.

Tanto premesso, ho scaricato dei brani solo strumentali e li ho sovrapposti ad una equalizzazione di toni predisposti per generare una differenza, rispettivamente, di 4, 8 e 14 Hz, partendo da una frequenza-base di 432 e di 440 Hz (che corrispondono alle frequenze di accordamento degli strumenti musicali, cioè il “LA” del diapason). Ottenere il risultato voluto non è così facile come ve lo descrivo (ed è anche latamente pericoloso). Ma, alla fine, dopo un paio di mesi ci sono riuscito.

La mattina (molto) presto, quando la città ancora dorme, se sono in grado di correre effettuo i miei test, in cui si associa l’attività fisica con l’induzione hertziana. Funziona? Ancora non l’ho verificato effetti che non possano essere determinati dal contesto.

Sono le 5,30 della mattina, il clima è fresco e piacevole, siete su via dei Fori Imperiali, di fronte a voi la magnificenza del Colosseo. Prevale il silenzio. Suoni suggestivi. Il sole sorge di fronte a voi. Pura e semplice bellezza o effetto dei battiti binaurali?

Forse sono solo i battiti del cuore.

[Per saperne di più: http://gnaural.sourceforge.net/

Gallerie fotografiche 2018

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

03/03 CorriSperlonga 10km (Sperlonga)

10/03 HUAWEI RomaOstia (Roma)

17/03 18°Trofeo dell'adriatico (VillaRosa di Martinsicuro-TE)

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione