You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. Per le Olimpiadi di Roma 2024

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

Le opinioni di un runner. Per le Olimpiadi di Roma 2024

Valutazione attuale:  / 9
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 14 Settembre 2016

Atletica-Abebe-BikilaIn coincidenza con la data dell’impresa olimpica di Abele Bikila (10 settembre 1960), il 10 settembre, in 11 città italiane in contemporanea (Bari ha dato forfait per maltempo), si è disputata la “Run with Roma 2024”. L’obiettivo, neppure a dirlo, è quello di richiamare l’attenzione sulla candidatura della nostra capitale (e del nostro paese) ad ospitare i giochi olimpici. Fatica che sembra inutile, visto che – prima ancora di una decisione formale del Comune – il “proprietario” del Movimento 5 Stelle ha già dichiarato che l’idea è bocciata.

E’ ben vero che nel programma elettorale di chi ha votato M5S ciò era già scritto a chiare lettere, tuttavia i “proclami” teorici devono poi essere calati nella realtà. E, questo, a tacer d’altro, quella poverina della Raggi l’ha scoperto quasi subito: la volontà è una cosa; la capacità per realizzare le azioni è tutt’altra storia. Nel vortice degli innumerevoli problemi della nostra città è, dunque, finita anche la candidatura alle Olimpiadi.

Ci sono alcune evidenze, sul punto, che non possono essere taciute. La prima è che tutte le ultime edizioni (eccezion fatta per “Los Angeles 1984”) hanno generato un notevole passivo (anche in questo caso... fare i calcoli e poi rispettarli non vanno di pari passo); la seconda è che la nostra città è già un disastro nella sua gestione ordinaria, figuriamoci per quella straordinaria.

Tuttavia, posto che nel 2024 potrebbe esserci un sindaco “5 stelle” (detta oggi, la previsione fa un pochino tenerezza ...), dimostrare che si possa “gestire bene” anche eventi straordinari poteva essere una sfida non disprezzabile, specie perché le risorse finanziarie per la nostra città non sembrano piovere dal cielo.

Almeno per lo sport poteva essere un’occasione, anche per lasciare qualcosa alla cittadinanza. Pochi ricordano che l’Olimpica, il villaggio olimpico, lo stadio del nuoto ... etc. non ci sarebbero stati senza le Olimpiadi del 1960 ( http://www.roma1960.it/it/le-olimpiadi/roma-1960/costruzioni-olimpiche.html).

Al di là di queste chiose – se volete “populiste”, ma perfettamente in stile grillese – l’iniziativa podistica, coordinata dai comitati provinciali della Fidal, non è stata male (anche se complessivamente non particolarmente partecipata: Milano e Firenze, rispettivamente, 83 e 54 partecipanti!).

Il percorso, anche se all’insegna del “già visto”, è sempre piacevole. Da Via delle Terme di Caracalla verso Piazza Albania, giro di boa per imboccare Viale Aventino, Via dei Cerchi, si gira attorno al Colosseo, per poi ridiscendere verso Caracalla. A seguire la parte più faticosa, ossia Via Antoniniana, in direzione di Piazzale Ostiense, segue la lunga salita di Viale Giotto e la conclusione, in bellezza, dopo la discesa di Via Baccelli, sulla pista dello Stadio delle Terme.

Ad un costo ‘popolare’ (7 euro di cui 2 costituiranno il contributo degli atleti alla ricostruzione delle palestre e degli impianti sportivi di Amatrice e Accumoli) non si poteva pretendere troppo, sebbene ho sentito qualche lamentela per un ristoro finale costituito da sola acqua.

Con una umidità sensibile, questa 10k è stata l’occasione – pienamente colta – di sgambettare con il Pirata, ad una velocità da “allenamento”. Seppur privi di un caffé prima della partenza ci siamo ‘accompagnati’ in tutta tranquillità lasciando ai giovani l’ardore della competizione ‘spinta’. Ogni tanto ci vuole che, scientemente, si decida che va bene anche così.

Al piacere di ritrovare gli amici.

[Colonna Sonora ‘tendenziosa’: Placebo, Running Up That Hill (Asher Vocal Mix); UB40, Rat in The Kitchen; Clan of Xymox, Something Wrong (Beborn Beton Remix); Adele, Hometown Glory (Axwell Club Remix)]

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

 

29/01 LA CORSA DI MIGUEL

19/02 ROCK'N RUN

26/02 XMILIA

12/03 ROMAOSTIA

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione