You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. Ripartire piano

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

Le opinioni di un runner. Ripartire piano

Valutazione attuale:  / 12
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 16 Settembre 2016

pulsante-di-avvio-del-motore-38269545Giorno: venerdì precedente i “Granai”. Orario: 17,30. Luogo: supermercato.

Giunge del tutto inaspettata una telefonata. Magari è solo una chiamata “automatica”. Ma non è così.

Non rispondo quasi mai, ma, questa volta, il “mittente” non può essere lasciato senza seguito.

Un nostro compagno – tra quelli più cari – ci preannuncia che alla gara non sarà presente. Il medico, dopo una visita, ha stabilito un “fermo” assoluto per almeno 15 giorni.

Sentire che ci prescrivono la non opportunità di correre suona tutto fuorché bene. Si apre una questione di non poco momento: il problema è grave? E’ risolvibile?

Ancora una volta tocchiamo con mano il limite della nostra finitezza, quel limite che pensiamo non ci sia ma che, invece, ogni tanto siamo costretti a vedere da vicino, a toccarlo con mano per convincerci che esiste realmente.

Voi direte: qual è il problema?

L’attività podistica – almeno per come la intende la maggior parte di noi – non è un mero hobby. Di quelli, cioè, che si prendono un certo momento, si curano per un po’ e, poi, si lasciano per un altro. La corsa diventa una sorta di “alter ego” della persona che, seppur esista in altro luogo con altre fattezze, ha una sua dimensione esistenziale anche quando si allena per poi gareggiare, come da prassi, la domenica mattina.

Una volta che si è assunta (anche) questa natura, gli effetti positivi (che superano di gran lunga quelli negativi) si fa fatica a volerli abbandonare. C’è anche – e non solo – una dimensione “sociale” tutt’altro che disprezzabile: il tempo ed il luogo podistico sono uno “spazio” peculiare in cui, ci piaccia o no, siamo “vicini” ad altre persone. E questo ci fa bene, specie quando con qualcuna di queste si è instaurato un particolare feeling.

Ora, si aprono due questioni. La prima è costituita dalla gravità dell’impedimento occorso; la seconda è la durata del periodo di distacco. Ovviamente c’è un legame stretto tra le due tematiche sul quale non vale la pena dilungarci.

Alla fine, dopo il “fermo”, si cerca di tornare in strada. Leggermente diversi da quelli di prima, magari meno “capaci”, sicuramente ‘acciaccati’, ma ancora desiderosi di essere “presenti”, a sé stessi ed agli altri, pur tenendo in debito conto il limite toccato. Questo – come va ribadito – esiste sempre anche se noi pensassimo il contrario.

Dopo una sosta si riparte. Si avvia il motore e, prima di poter cambiare ritmo di marcia, occorre raggiungere un sufficiente numero di giri. I compagni sono sempre lì, vecchi e nuovi, anche per condividere la ripartenza.

[Nota: ho scritto queste righe solo dopo aver atteso, scaramanticamente, che il compagno fosse ripartito…]

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

 

01/05 LAVORO...IN CORSA

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione