You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. Maratona (di Roma) bagnata ...

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

Le opinioni di un runner. Maratona (di Roma) bagnata ...

Valutazione attuale:  / 8
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 07 Aprile 2017

DSC 5073Il solito impegno libresco mi tiene impegnato, con una ripetuta sequela di richieste di proroghe. La prima di default posto che, alla scadenza convenuta, avevo prodotto solo il primo capitolo. In realtà, cosa rara, ero in difficoltà su come “costruire” l’insieme sulla base di un paradigma di utilità: il che, trattandosi della materia che costituisce il mio mondo, appariva una vera stranezza. Ho così imparato – a mie spese – che maggiore è il coinvolgimento minore è la resa: meglio, quindi, improvvisare.

Nel mentre mi baloccavo, evitavo tutti gli impegni podistici di un certo rilievo. Sicché salto sia la X Milia, che la RomaOstia che, per uno iscritto alla Maratona di Roma, non è certo sintomo di una condotta assennata.

Finisco questo benedetto libro e, poi, mi alleno seriamente. Del resto la Maratona è ad aprile, mese che a febbraio sembra lontanissimo. Finché non realizzo che la data è il 2 aprile... puf!... il mese è sparito…

Farò quel che potrò, certo di aspettarmi un lunghissimooo cammino...

Per poter resistere immagino di ottenere l’aiuto del Comandante Aureli che la settimana prima ha voluto misurarsi con le salite della Maratona del Piave ed è presumibilmente provato da generare un’andatura (per me) “sostenibile”.

Ci diamo due appuntamenti: prima al camion per il deposito delle borse e, se del caso, di fronte all’entrata nel suo settore.

Le previsioni segnalano pioggia battente per tutto il giorno. Tanto per aggiungere complicazioni. Poi uno si dice: “Preferiresti il sole?”, e il maltempo diventa quasi un pregio. Evidentemente ci si consola come si può.

Dopo aver rivisto, dopo tanto tempo, il compagno Giovanni e salutato Massimiliano, saltano tutti gli appuntamenti. Mi avvio, mesto, ad una battaglia solitaria.

In griglia, nel mentre si attendeva, intravedo il Vintage, altra cara presenza. Un saluto ai pacer “arancioni”. E si va.

Comincia a piovere esattamente alla partenza della terza onda. Ciò rende tutto più “nebuloso”. Bisogna fare attenzione a dove mettere i piedi. Quando le condizioni non sono ottimali (ovviamente è un dato soggettivo), corro meglio, perché l’organismo cerca di “sbrigarsi”. Intorno al km 7, già che c’ero, mi accodo ai pacer delle 4h30.

Li perderò subito dopo nel tentativo, rocambolesco, di infilarmi un poncho di cui, pressato com’era, non capisco il verso. Cerco di riprendere i pacer e, alla fine, li sorpasso e raggiungo, non saprei dire come, quelli della seconda onda. Seguo così Carmine, di una tranquillità ammirevole, nonostante debba spiegare almeno 50 volte che non c’è un errore sui palloncini... semplicemente quelli partiti nella terza onda (come me) avevano raggiunto il pacer dell’onda precedente. Con loro giungo – addirittura! – fino al km 30. Un vero e proprio miracolo.

L’impresa mi è sembrata così degna di nota che l’ho festeggiata con mezzo km di passeggiata. Nel riprendere, dopo poco, intravedo un “bancario”. E’ Davide, compagno di “resistenza” di una passata esperienza fiorentina. Inutile dire che, più o meno, pensiamo che la si cammina per un pochino.

Dopo il km 35 veniamo superati dal citato Comandante. Lo raggiungo, mollando Davide (e, queste, sono pubbliche scuse), per ricostruire un pezzo di quella che sarebbe dovuta essere una gara “condivisa” fin dall’inizio. E’ come in “trance”: stanco ma corre. Mi impongo di stargli addosso, benché muscolarmente non sia in formissima. La pioggia battente ripresa proprio intorno al km 34 non aiuta di certo.

In sostanza, l’uno “tira” l’altro, con l’obiettivo di camminare solo lungo il traforo. Questo serve a dare un obiettivo “raggiungibile”. E funziona.

Concludiamo, in grande spolvero, agguantando l’ennesima medaglia. Ancora una volta, debbo tutto – o la parte più rilevante – ad un compagno, certo di non sapere se, e quando, il favore potrà essere restituito.

Poi tutto si fa complicato. Piove a dirotto e non c’è  un posto dove cambiarsi. Tanto vale, coperti alla bell’è meglio, cercare di raggiungere casa. Più di tre chilometri, doloranti, in salita, sotto l’acqua.

Chiudo con una breve nota polemica.

Credo che in nessun paese, le due principali Maratone si corrano lo stesso giorno. Da noi, dati i formidabili numeri di partecipanti, si è ritenuto opportuno dividerli tra Roma e Milano. Tale accadimento ed un Expo in tono decisamente “minore” (senza molte presenze di rilievo) lasciano presagire l’esigenza di una quantomai necessaria inversione di rotta. Non è francamente immaginabile che in una delle più belle città del mondo, la maratona faccia, in proporzione, meno iscritti della Corsa dei Santi o della Miguel.... ma tant’è...

Già che ci siamo, Cara Virginia, che ne dici se qualche giorno prima si fa una “verifica” del percorso e si fa qualcosa per le buche più vistose?

Maratona bagnata... Ma non è che si possa sempre fare affidamento sulla fortuna...

Nell'espressione "i nostri simili" c'è, del resto, una terribile parte di verità.

Quando si tratta di aggrapparsi a una speranza, non ho rivali.

Romain Gary

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

volantino-1maggio17

GARE IN EVIDENZA

 

01/05 LAVORO...IN CORSA

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione