You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. Split negativo

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

Le opinioni di un runner. Split negativo

Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 19 Aprile 2017

radcliffVi tengo aggiornati sull’ultima tendenza. Non vorrei che rimaneste a digiuno di quanto prende piede nel nostro universo (podistico). Non basta correre. Non basta neppure correre meglio di quanto si faccia di solito. Ora, il trend ha una espressione da tenere a mente: split negativo.

Per chi non lo sa (e – credo – molti), per “split negativo” s’intende quella situazione in cui si prende il tempo complessivo della distanza e, dividendolo i due parti, la seconda metà viene corsa più velocemente della prima.

 

Per capirsi si tratta, sull’esempio della Maratona, di correre fino alla Mezza con un tempo e, poi, correre la seconda metà ad un tempo inferiore al precedente. La differenza tra questi due tempi, costituisce, per l’appunto, lo split negativo.

Ai più di noi, bastava solo arrivare, e vivi, alla fine. A pochi sarebbe venuto in mente un obiettivo in cui occorre fare un ulteriore sforzo per migliorarsi in quello spazio di strada in cui, solitamente, si assiste ad un progressivo e comprensibile ‘degrado’ delle energie e, quindi, della “resa” in termini prestazionali.

Prepariamoci. Non solo siamo tapascioni ma, per giunta, impossibilitati a conseguire questo prestigioso riconoscimento.

In futuro, statene certi, non basterà una seconda metà meglio della prima (di una 10K o di una 21K) ma si avranno soluzioni sempre più sofisticate.

Per la maratona, ad esempio, io propongo lo split negativo progressivo. Si conseguirà questo risultato, quando, suddivisa la maratona in 4 parti, la seconda sarà corsa meglio della prima, la terza meglio della seconda e, infine, la quarta meglio della terza.

Se non volete strafare, si può optare anche per lo split negativo asimmetrico, in cui le prime due parti siano corse alla velocità che si vuole, a condizione che la terza parte sia corsa meglio della prima parte e la quarta meglio della seconda.

Mi dicono che sono già disponibili dei preparatori atletici (ed appositi programmi di dieta) per questi obiettivi, così come il necessario supporto per il “recupero” psicologico in caso di debacle. Se ci mancava l’ansia da split... ora c’è.

Non mi azzardo a dire a chi sia dedicata questa “Opinione”.

P.S.: “Split negativo progressivo” e “split negativo asimmetrico” sono marchi regolarmente registrati dalla NSRS (Negative Split Runners Society).

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

volantino-1maggio17

GARE IN EVIDENZA

 

01/05 LAVORO...IN CORSA

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione