You are here:   HomeLe opinioni di MR FarronatoLe opinioni di un runner. La fine della Maratona di Roma

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 
 

Le opinioni di un runner. La fine della Maratona di Roma

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 
Le opinioni di un runner
Pubblicato 12 Aprile 2019

roma19L’idea era quella di realizzare un dittico a brevissima distanza, ossia da Rimini a Roma. Peccato che sia stato colpito da ogni malanno di stagione. Il tutto nella stessa settimana, sicché la partecipazione alla Maratona della Capitale era consegnata alle speranze di un clima clemente.

Nulla, piove. E intossicato di medicinali ed incapace di respirare, semplicemente archivio questa volontà, non senza rammarico.

Nel mentre pigramente riposo le membra, il “bip” di un messaggio. Certamente il Comandante che ha compreso come la mia presenza sia esclusa. Del resto ha visto le mie condizioni quando siamo andati a recuperare il pettorale allietati al solo pensiero del Merlino consegnato ai pacer delle 7 ore. Un sorta di condanna, per giunta con i palloncini marroni ...

Verso le 12 di una domenica pigra è il caso di fare qualche compera per rispettare i desiderata alimentari della piccola erede.

In quel momento, il “bip” di ore prima si trasforma visibilmente in un messaggio di cui essere edotti. Una tizia – di cui è inutile fare il nome – suggerisce che qualche chilometro alla maratona potevo pure farlo, visto che ho pagato il biglietto per l’intero tragitto.

Ebbene, dopo due secondi combattuto se cestinare la proposta, più veloce di Flash, assumo le fattezze e l’aplomb di un autentico podista. Il suggerimento era quello di raggiungere con la metro Flaminio (praticamente l’unica fermata disponibile oggigiorno) e poi trovare il modo di incrociare il percorso della Maratona. Eseguo le indicazioni e arrivo poco dopo il km 30, munito del pettorale (privo, ovviamente, del chip).

Per una assoluta casualità mi trovo esattamente nell’orario e nel luogo in cui sarei effettivamente stato se fossi partito “regolarmente”. Inizio quindi questa corsetta domenicale affianco a quanti hanno già tre ore sulle gambe.

Faccio fatica, e ciò conferma la bontà della scelta. Senza respirare correttamente è velleitario correre.

Confesso che mi sono sentito a disagio. Non è bello stare “bene” (più o meno) mentre intorno a te tutti sono nelle condizioni ben conosciute. Poi mi ricordo che ho pagato e ciò vale a lenire, un poco, i sensi di colpa sportiva.

Mi sovviene che il Comandante non deve essere troppo distante. Inizio la ricerca, ed ecco Enzo Gianni. Il mio obiettivo è solo 7-8 minuti avanti. Che sembrano pochi, ma nella parte piena di sampietrini non è stato proprio uno scherzo raggiungerlo.

E, infatti, ci riesco più o meno intorno al Km 38. Assiste un novizio, come si conviene quando si può aiutare qualcuno. Fino a fargli coronare un sogno: la vista del Colosseo poco prima del traguardo.

Già che ci sono, qualche nota almeno per quanto riguarda la parte finale.

Qualche perplessità sui ristori: scarni ed approssimativi (nel servizio). Lo stesso percorso è reso difficoltoso dal passaggio, praticamente due volte, su Via del Corso (non è bello tornare indietro a due passi da Piazza Venezia). Poi, in qualche modo, si riprende nella direzione giusta secondo quello che era stato il percorso di qualche edizione fa. Un lungo giro, con qualche pendenza, in cui l’arrivo proprio non si vede.

Un’edizione di transizione verso la ripresa, oppure il crollo. Intanto più di 4000 podisti (si presume stranieri) hanno preferito altri luoghi. Vedremo che succederà nel prossimo futuro. Posso dire che, in parte, c’ero anch’io. Se non altro per correre qualche chilometro con le persone “giuste”.

Gallerie fotografiche 2018

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

03/03 CorriSperlonga 10km (Sperlonga)

10/03 HUAWEI RomaOstia (Roma)

17/03 18°Trofeo dell'adriatico (VillaRosa di Martinsicuro-TE)

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione