You are here:   HomeRUBRICHECOMMENTI E CRONACHEMeeting internazionale di Montecarlo

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

Meeting internazionale di Montecarlo

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Caterina Fusco - Redazione romacorre
Commenti
Pubblicato 21 Luglio 2010

A Montecarlo, ormai, è tutto pronto, anche la nuova pista di atletica di uno degli stadi più suggestivi al mondo, il Louis II, per ospitare il meeting internazionale di atletica.

Nel 2008, ero lì, tra gli spettatori, a godemi lo spettacolo dal vivo, in realtà, il motivo principale che mi spinse ad andare a Montecarlo, fu la gara sul "mille" in pista, che viene organizzata, a margine del meeting e che, coinvolge centinaia di persone, dai bambini ai master più evoluti. Una gara divisa in batterie, a seconda dell'età, del sesso e del tempo di accredito. Io, non avendo mai corso una gara in pista e, tanto meno questa distanza, dichiarai il tempo che speravo di fare, dopo una preparazione di un mese tra la pista di Caracalla e Villa Pamphili e, capitai, nell'ultima frazione, quella delle più forti! Le gambe, nel pre-gara, tremavano, mi guardavo intorno e vedevo solo atlete "vere", dai fisici tirati e concentratissime. Anche l'abbigliamento tra me e loro era molto diverso:io in tenuta di allenamento con canottiera e short a mezza coscia, loro, quelle forti, con top e slip.

 

Mi domandavo cosa ci facessi là, mi giravo verso gli spalti, cercando un cenno che mi inducesse ad uscire dalla pista, ricordandomi che io facevo le maratone e che magari sarei potuta tornare lì, a montecarlo, per correre su strada, una distanza a me più congeniale. Dagli spalti però, solo incitamenti. Il tempo di capire che non potevo più tornare indietro e lo sparo a sancire il via della gara. Un'emozione forte, vissuta tutta d'un fiato e terminata con la sensazione che avrei potuto dare di più, ma il mille, non era la mia gara e per paura di sbagliare, mi sono dosata a ribasso. All'arrivo merenda e maglietta a tutti, gratuitamente, senza neanche pagare il costo dell'iscrizione, ma daltronde siamo a Montecarlo, paradiso fiscale e lì, di certo, non si perdono per qualche euro.

Dopo la gara tutti in tribuna a vedere i campioni, dare spettacolo.

Oggi, alle 19, parte l'edizione 2010, con grandi nomi a sfilare sul nuovo tartan, rinnovato per l'occasione.

Il più atteso è sicuramente Tyson Gay, ambasciatore di questa 24a edizione, tappa cruciale dell'atletica mondiale, il quale ha dichiarato:" Sono in forma,in percentuale direi al 90% . Per ciò che riguarda l'allenamento sono stato in Italia a Milano. La dieta? Beh essendo in Italia ho mangiato molta pasta ma soprattutto con questo caldo sono attento nel bere molta acqua..."

Gli organizzatori, hanno anche annunciato, la presenza del campione del mondo Dwight Phillips ed il saltatore in lungo Irving Saladino. Il Louis II , accoglierà anche la donna più veloce, al mondo, degli ultimi 10 anni, sui 100m: Carmelita Jeter. Vincitrice a Shanghai, Losanna e Gateshead, cercherà di dominare la Diamond Race a Monaco. La Jeter, alla domanda, su cosa pensa di questo meeting, ha così risposto: "Il Meeting di atletica Herculis permette anche a noi donne dei 100 metri di essere considerate alla pari degli uomini. Si pensa che le donne avendo un tempo di 10 secondi nei 100 metri non siano da tenere in considerazione come gli uomini. I nostri colleghi maschi, con i 9 secondi nei 100 metri, sono spesso sotto i riflettori, circondati dalla stampa. Competizioni come questa fanno onore ai 100 metri femminili, ad oggi considerati un fanalino di coda e non importanti come quelli maschili. Ma noi facciamo le stesse cose, gli stessi allenamenti. E con una competizione così siamo anche noi al centro dell'attenzione della stampa internazionale e certo...guadagnamo anche un po' di più! "

Pronti a dare il meglio di sè, anche la Campbell-Brown e i giovani Kaki, Mulaudzi, Lagat, Murer, Philips, Sauvigne e molti altri.

I grandi campioni ci sono, le motivazioni anche, il nuovo tartan più performante è pronto per siglare nuovi record, non resta che goderci lo spettacolo, anche solo dalla poltrona.

Gallerie fotografiche 2018

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

01/09 Calcaterra Run 8km (Roma)

16/09 Scorrendo con il Liri 65/27km (Isola del Liri)

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it