You are here:   HomeRUBRICHESCRITTO DA VOI25^ CORRI PER LA BEFANA – ROMA 06 GENNAIO 2017

lbm-animato

Grazie!

Se ti piacciono le foto dei nostri fotografi e vuoi incoraggiarli a continuare a fotografare tutte le domeniche,con una piccola donazione libera,li aiuterai a rientrare delle spese.I nostri fotografi, sono tutti volontari e per scelta non vendono le loro fotografie sul nostro sito,ma dietro il loro scatto c'è molto lavoro e anche molte spese da sostenere ogni settimana x gli spostamenti e x la lavorazione delle migliaia di foto e, solo la loro passione li spinge a sostenere questo impegno.Con un tuo piccolo contributo, renderai il loro lavoro meno gravoso e potrai continuare a scaricare le foto gratuitamente.GRAZIE!!!

 

 

 CLASSIFICHE DEL MARATONETA

Le poesie di Romacorre

Romacorre.it in edicola

Scienza e Sport

Leggendo...di corsa!

 


 

banner fabiana

 
 

25^ CORRI PER LA BEFANA – ROMA 06 GENNAIO 2017

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
scritto da voi
Pubblicato 08 Gennaio 2017

Alexio DAlessio3Decido di partecipare per il quarto anno consecutivo a questa gara che rappresenta l’inizio del calendario podistico di Roma e del Lazio, e che riscuote sempre un ottimo successo di partecipanti.

E' una mattinata gelida che diventa ancora più fredda quando si alza il vento. Arrivo circa un’ora e mezza prima della partenza, e parcheggio in zona partenza, cosicche’dopo la gara posso subito andar via, dato che partenza ed arrivo sono situati in due posti diversi. Decido di farmi un giro nel villaggio della befana, anche per ritirare il pettorale e il relativo paccogara, quest’anno uno zainetto dello sponsor tecnico, un calzante per scarpe ed un bottiglietta da 0,5 l di aranciata o chinotto, oltre al consueto pacco alimentare, alla restituzione chip. Decido di cambiarmi in macchina, e lasciarvi la borsa, dato che e’piu’comoda arrivarci rispetto al gazebo, una volta che saro’ arrivato. A circa 20 minuti dalla partenza, effettuo il riscaldamento, eppoi mi metto dietro l’arco di partenza. Obiettivo e’ fare meglio del recente 43e10, della We Run Rome, di 6 giorni prima. La partenza e’un po’caotico, dato l’elevato numero di partecipanti, e cerco di non esagerare per averne di piu’, verso la fine. Dopo poco piu’ di un km, in cui l’unica difficoltà e’stata una curva ad ”esse”, ed un restringimento della carreggiata, ci immettiamo nella via di Capannelle: sto riuscendo a tenere un ritmo appena sotto i 4e20 al km, e mi sento bene, nonostante il freddo. Il percorso e’quasi completamente piatto, anche se non manca qualche breve saliscendi, ed e’caratterizzato da pochissime curve. Dopo il 4°km, ci immettiamo su un vialone bello largo, in leggera discesa, che mi fa accelerare di oltre 10 secondi al km: ma quasi subito cerco di non esagerare: questo sarà l’unico km sotto i 4e10 min/km, ed il passaggio al 5°km, risulta essere ad una media di 4e14. Qui sarebbe stato l’ideale posizionare il ristoro intermedio, dato che questo stradone bello largo ci porta quasi al sesto km. Da qui si svolta a destra, ed il pericolo e’stare attenti alle radici degli alberi, e alle buche del manto stradale. Appena prima del cartello del 7°km, c’e’sulla sx il ristoro di sola acqua, a cui decido di fare una sosta volante, veloce, ma mi pento della scelta, dato che l’acqua era congelata; Da qui inizia il tratto piu’duro della gara: difatti gli ultimi tre km, togliendo i 300 metri finali, sono tutti all’interno del parco degli acquedotti, quindi su sterrato ed erba, che la brina della fredda mattinata rende un po’scivoloso. Nel primo km, all’interno del parco, riesco mantenendo il mio passo, a superare agevolmente qualche runners, nonostante sia un tratto quasi “single track”, pero’non voglio esagerare anche se mi sento bene per gestirmi un pochino per il finale. Verso l’8° km, la strada si allarga, ma trovo un po’di traffico, che mi fa alzare la media leggermente: difatti questo sarà il km piu’lento della gara, a 4e25, l’unico sopra i 4e20. Dopo aver attraversato l’acquedotto, che dà il nome al parco, tramite una sua arcata e dopo aver fatto altri 3-400 metri di sterrato, tramite una doppia curva ad esse, asfaltata usciamo dal parco, e ci immettiamo nei 300 metri del rettilineo finale, in cui ho la forza aumentare il mio passo e di superare altri 4-5 runners. Concludo la mia “fatica”con il Real Time, di 42min e 40sec, ad una media di 4e16 min/km, classificandomi al 324esimo sui quasi 2000 arrivati, migliorando il tempo del 2016, di un minuto e quaranta secondi, e battendo il mio personale di questa gara di un minuto e 10 sec,che risaliva al 2014. I vincitori risultano essere PARISI Luca ( ROMAATLETICA FOOTWORKS)con il tempo di 31min e 45sec, che pur peggiorando il tempo, migliora la seconda posizione dello scorso anno; e BAZZONI Eleonora ( RUNNER’S ACADEMY), che vince per il terzo anno consecutivo, pur peggiorando la prestazione cronometrica di quasi un minuto, rispetto al 2016, arrivando 75esima assoluta, con il tempo di 37 min e 54 sec. Come sempre una gara molto partecipata, e molto bene organizzata, anche se rispetto al 2016, si sono riscontrati circa 300 arrivati in meno.

Gallerie fotografiche 2017

Gallerie fotografiche 2015

Gallerie fotografiche 2016

Gallerie fotografiche 2014

Gallerie fotografiche 2013

Pubblicizza la tua gara

Pubblicizza su romacorre.it la tua gara
Contatta la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

GARE IN EVIDENZA

 

01/05 LAVORO...IN CORSA

 

 

lavora con noi

se vuoi fare un'interessante esperienza in redazione, in un ambiente giovane e dinamico, contattaci a redazione@romacorre.it
vuoi fare un'interessante esperienza nella redazione di romacorre?contatta la redazione